A causa dell’inesistenza delle norme giuridiche per la registrazione degli ecomusei nella Repubblica di Croazia, l’Ecomuseo batana è stato registrato nel 2007 come associazione di cittadini senza fini di lucro “Casa della batana”.

La gestione avviene a due livelli: di direzione e di sezioni di lavoro attraverso le quali si realizzano svariati programmi annuali. Nella gestione dell’Ecomuseo sin dall’inizio partecipa l’impresa zagabrese Muze s.r.l. per la consulenza e la gestione di progetti culturali e turistici (www.muze.hr)

Direzione

Presidente: Valerio Drandić
Segretario: Riccardo Bosazzi
Dirigente programmatico professionale: Dragana Lucija Ratković, Muze s.r.l.
Coordinatore delle attività: Marino Budicin
Contabilità: Martina Šain

Sezioni di lavoro

Sezione museale (Dragana Lucija Ratković)
Sezione di ricerche storiche e d’archivio (Marino Budicin)
Sezione biblioteca e archivio (Delia Quarantotto)
Sezione enogastronomica (Sergio Ferrara)
Sezione pedagogica (Angela Preden)
Sezione “Vela al terzo“ (Alvise Benussi)
Sezione per la tutela e la valorizzazione della tradizione musicale e dialettale rovignese (Luciano Sugar)
Sezione “Barcaioli“ (Giordano Banich)
Sezione di documentazione (Boris Vučković)
Sezione di gestione delle pagine web (Dragana Lucija Ratković)
Sezione costruttori di batane, di modelli e per il patrimonio immateriale (Mladen Takač)
Sezione per la collaborazione culturale internazionale (Dragana Lucija Ratković)
Sezione per i souvenir (Ornella Košara)